NEWS!




Un luogo per fare e capire

La Base scout Cascina Castello, intitolata al suo realizzatore don Tino Bottarini, è stata generosamente donata dalla sorella Romana all’Associazione “Ente Nazionale Mario di Carpegna” - che ha per scopo il sostegno dell’Agesci e lo sviluppo dello scautismo - per perseguire gli scopi per cui era stata ideata.

Concessa dall’Ente in comodato al Comitato di Zona Agesci di Novara, è gestita da un gruppo di Custodi volontari con vissuto scout, con lo scopo di promuovere la fraternità scout e lo scambio di esperienze, nonché per fare della Base un luogo di formazione, educazione, spiritualità e approfondimento della proposta metodologica dello scautismo. La Base è membro della "Comunità Basi Agesci" (CBA).

 

Presso la Base si possono svolgere  attività a livello di unità, gruppo, zona, regione e anche a livello nazionale ed internazionale.

In particolare la Base è disponibile per:

  • incontri, assemblee, convegni, attività di Zona, Regionali e Nazionali;
  • campi di formazione associativa, campi di formazione metodologica, campi di formazione tirocinanti, route di orientamento al servizio educativo;
  • campi di competenza e di specializzazione, cantieri, stage e botteghe sulle tecniche dello scouting;
  • veglie ed incontri di spiritualità;
  • ospitalità di guide e scout anche stranieri;
  • attività scout internazionali;
  • incontro con scout di altre associazioni italiane e/o con gruppi scout esteri;
  • incontri con adulti scout, genitori di scout e simpatizzanti;
  • attività promosse dall'Agesci e dal Masci a livello nazionale, regionale e locale, con enti pubblici, enti religiosi ed associazioni.

Singole Squadriglie e Pattuglie R/S potranno essere ospitate nella Base esternamente allo stabile su richiesta del Capo Unità, che sarà responsabile del loro comportamento.

L'utilizzo della struttura può essere concesso a gruppi e/o associazioni non scout solo per attività ad indirizzo educativo, sociale e religioso che non contrastino con lo spirito dello scautismo. In questo caso deve essere assicurata la presenza  in loco di un responsabile maggiorenne, che assuma tutti gli obblighi e doveri in capo al Regolamento della Base.

 

La Base è anche sede di un Centro Documentazione sullo scautismo che organizza incontri su tematiche scout e educative.